Archivio Novità
Associazione
Musica
Danza
Arti Visive
Letteratura
Teatro
Cinema
Prima pagina
Regalati un gadget
Faq
• Come Aderire
• Privacy
• Naviga con noi
• Password dimenticata?
 Suggerimenti

renato zero - associazione culturale fonopoli - roma
renato zero - associazione culturale fonopoli - roma
  Collegati ad internet con la connessione FONOPOLI, è più conveniente ...  Naviga con Noi 
Area iscritti:
 .. SEGUE DALLA HOME PAGE - POESIA E LETTERATURA
GIULIANO GHELLI, SOGNI IN VIAGGIO

GIULIANO GHELLI, SOGNI IN VIAGGIO
"Piovono sogni, lasciatemi bagnare"

Vogliamo segnalarvi un prezioso catalogo monografico della Carlo Cambi Editore, curato mirabilmente dal critico Maurizio Vanni, che raccoglie parte dell’opera e del pensiero di Giuliano Ghelli, artista toscano originalissimo, capace di ridisegnare la sostanza attraverso la forma, di schiudere nuovi orizzonti partendo da tracce antichissime, di invertire il vettore temporale, operando un viaggio nel futuro immergendosi nel passato. Le sue opere non dichiarano, ma contengono, raccolgono, custodiscono, invitando chi guarda a cercare, pensare, tornare indietro. Attraverso la materia e i suoi volumi, Ghelli si pone aldiquà della codifica, dove le cose ancora non hanno nome e dove terra, acqua, aria e fuoco dettano il paradigma emotivo. L’ argilla diventa in questo percorso materia suprema, primoridiale, ed offre all’artista la possibilità di “partire da zero”, di essere puro e di avviare il suo lavoro con spirito autonomo. Habituè della dimensione onirica, come lo definisce Vanni, Giuliano Ghelli decontestualizza il soggetto, e lo conduce tramite una “metamorfosi festosa” verso “la meta irraggiungibile” verso mondi paralleli a quello che viviamo. I suoi acrilici e le meravigliose porte dipinte ci fanno tuffare nel mondo del gioco e dell’infanzia, ma lì qualcosa è cambiato, lo spazio e il tempo non hanno più la stessa logica, lo stesso procedere, le stese regole. Il sogno diventa medicina per la realtà, la festa è cura dell’anima: il folklore, Magritte, Hearing, il fumetto, la cultura africana,il Futurismo giocano tra i suoi colori in un movimento perenne, come rimandi alla memoria, come scorciatoie per il domani. Il caos come ordine possibile, in un universo dove la paura non deve esserci. Le opere di Ghelli suonano, cantano, ballano. Sono giostre accese in continuo girare. Parte illuminante del volume, che sintetizza il Ghelli-pensiero, è quella dedicata alla Fiat Cinquecento griffata dall’artista: natura e tecnologia convivono in armonia; con delicatezza, Ghelli, lavorando su una forma non convenzionale al design contemporaneo, e per questo più carica di simboli, unifica l’oggetto e il suo scenario, portando le verdi colline sulla carrozzeria, mettendo in osmosi il fine e il mezzo, e lanciando così anche un importante messaggio a favore dell’ambiente. Un viaggio non è solo conoscere nuove terre, ha scritto Pascal, ma è anche e soprattutto avere nuovi occhi. Ed è questo tipo di Viaggio che l’artista vuole indicarci. Una nota di merito va all’editore, oltre che per l’operazione culturale condotta a fianco di Maurizio Vanni, in collaborazione con il Comune di Loro Ciuffenna, per la qualità delle riproduzioni, segnale di grande passione e sensibilità verso il messaggio artistico, che viene così restituito intatto al lettore- spettatore.

Ricordiamo che la mostra dell’artista presso il Centro Espositivo “La Filanda”, Loro Ciuffenna (AR), è aperta fino al 25 gennaio.

                                                                                          Vincenzo Incenzo

 


Associazione Culturale Fonopoli Via Monza, 10 - 00182 Roma Tel 06 42013154 Fax 06 42013154 P.IVA 04445341003