Archivio Novità
Associazione
Musica
Danza
Arti Visive
Letteratura
Teatro
Cinema
Prima pagina
Regalati un gadget
Faq
• Come Aderire
• Privacy
• Naviga con noi
• Password dimenticata?
 Suggerimenti

renato zero - associazione culturale fonopoli - roma
renato zero - associazione culturale fonopoli - roma
  Collegati ad internet con la connessione FONOPOLI, è più conveniente ...  Naviga con Noi 
Area iscritti:
 .. SEGUE DALLA HOME PAGE - TEATRO
`TUTTI GIÙ PER ARIA`, PER APRIRE GLI OCCHI SU ALITALIA


"Tutti giù per aria"
per aprire gli occhi su Alitalia

 

Sta riscuotendo applausi e consensi dovunque venga proiettatoe se lo contendono i festival distribuiti sul territorio. Tutti giù per aria nasce da un'idea di Alessandro Tartaglia Polcini, assistente di volo cassaintegrato Alitalia, e Matteo Messina, giornalista freelance, che dopo mesi di riprese, hanno deciso di realizzare un documentario. Parola agli sconfitti, allora. L'obiettivo è stato puntato sugli ultimi mesi di contestazione di un'intera categoria, quella dei lavoratori dell'ex Alitalia, che si è trovata coinvolta in una centrifuga politico-economica senza precedenti in Italia.
C'era una volta Alitalia, dunque. Con il passaggio a Cai ben quattordicimila persone hanno perso il lavoro ed il nuovo contratto, entrato in vigore con il benestare dei sindacati confederali e di categoria, sembra non essere molto attento ai diritti fondamentali che dovrebbero tutelare i lavoratori assunti.
Tutti giù per aria è interamente autoprodotto dagli stessi lavoratori, grazie all'appoggio dell'associazione culturale Cogito e con la realizzazione tecnica della Xanadu s.r.l.
Ha, inoltre, ottenuto il patrocino del Comune di Roma e il sostegno del Partito della Rifondazione comunista.

La canzone dei titoli di coda, che prende il titolo dal film, è stata scritta appositamente per i lavoratori Alitalia dal giovane promettentissimo cantautore romano Luca Bussoletti che, insieme a Riccardo Corso, ha composto anche la colonna sonora del documentario.
 Il premio Nobel Dario Fo e Ascanio Celestini, con un delizioso cammeo hanno portato nel film il loro appoggio all'iniziativa.
Le scene non hanno bisogno di commenti. Un montaggio serrato di interviste, immagini, inquadrature su facce, striscioni, microfoni, lavoratori, politici, e, di contro, la mesta preparazione di un ufficiale che, ignaro, sta per recarsi sul luogo di lavoro. Tutti protagonisti di un fatto senza precedenti, che lascia sgomenti. Il finale del film è emblematico, un aereo vola in cielo, verso una meta sconosciuta, ma l'ufficiale è a terra, con la divisa smessa, ben consapevole, invece, del suo amaro destino.

Un documentario prezioso, che, oltre a far luce sulle districate questioni che sappiamo ci apre gli occhi su tanti altri aspetti(lo sapevate che chi lavora sugli aerei vive in media 12 anni di meno ed è a maggior rischio di malattie?).


Associazione Culturale Fonopoli Via Monza, 10 - 00182 Roma Tel 06 42013154 Fax 06 42013154 P.IVA 04445341003